“Se vogliamo raggiungere una vera pace in questo mondo, dovremo incominciare dai bambini.” Mahatma Gandhi

Partorire in Ticino durante la pandemia – sMH

Sentieri nelle Medical Humanities

Partorire in Ticino durante la pandemia
Le esperienze delle partorienti che emergono da uno studio
 

Violenza ostetrica e trauma da parto sono più diffusi di quanto si pensi: in Svizzera un parto su tre è vissuto in modo traumatico (Deforges et al., 2020), mentre una donna su quattro ritiene di aver subito forme di coercizione durante il travaglio (Oelhafen et al., 2021; Mayer et al., 2022). Sono numeri che fanno riflettere e che gettano luce su un evento che, durante la pandemia di Covid-19, ha posto nuove sfide alle partorienti. Nel presente contributo sono riportati i risultati di un recente studio volto a indagare le esperienze di coloro che hanno partorito nel Canton Ticino durante la pandemia. L’articolo completo è apparso sull’ultimo numero del «Journal for the Motherhood Initiative» (Lazzari, 2023) ed è disponibile in open access sul sito della rivista. 

I risultati si basano sui dati emersi da 23 interviste condotte con mamme che hanno partorito nel Canton Ticino – in contesti ospedalieri ed extra-ospedalieri – durante la pandemia. Scopo dello studio era individuare quali aspetti contribuiscono a creare un’esperienza di parto positiva, indipendentemente dal tipo gravidanza, dalle aspettative e dal luogo scelto per il parto.  (…)

Leggi tutto l’articolo sul sito della Rmh

Torna in alto